Mecenatismo in Polesine

Trama

Frutto di un lungo e accurato studio condotto in territorio polesano, il volume di Pier Luigi Bagatin si colloca nell’ambito delle celebrazioni per l’anniversario della donazione fatta dal cardinale Pietro e dal conte Girolamo Silvestri, alla città di Rovigo. La cospicua biblioteca della famiglia Silvestri era già nota in tutta Italia per la sua entità (più di 40.000 volumi), per la rarità delle edizioni e le copie di manoscritti d’inestimabile valore in essa contenuti: codici, autografi e opere a stampa, molti dei quali preziosamente miniati. Il 21 settembre 1858, per volontà dei due fratelli, la cosiddetta Silvestriana andò ad arricchire il già considerevole patrimonio artistico e librario dell’Accademia dei Concordi di Rovigo.
Il testo presenta i pezzi più pregiati della Silvestriana – la Bibbia Istoriata Padovana e il Sefer ha-‘iqqarim diYosef Albo – e le loro tortuose vicende, allargando poi l’attenzione ad altri antichi codici miniati come quelli della collezione di Marsilio III Casalini, e al complesso del patrimonio incunabolistico polesano. Viene inoltre delineata l’attività di due polesani che si distinsero nel campo dell’illustrazione miniata e della stampa: Lorenzo Canozi da Lendinara, primo stampatore di Padova e Antonio Maria da Villafora, uno dei più interessanti miniatori veneti tra Quattrocento e Cinquecento.
Un percorso attraverso immagini di grande fascino e valore storico-artistico, che l’abilità degli artisti ha creato e la generosità e lungimiranza dei mecenati hanno condotto fino a noi.

Dettagli

29,00 

ISBN: 9788884092199 Argomento:

Informazioni aggiuntive

Dimensioni: 30 × 24 cm
ISBN-10: 8884092191
Autore: Pier Luigi Bagatin
Sottotitolo: 150° anniversario della donazione della libreria Silvestriana all'Accademia dei Concordi e alla Città di Rovigo
Pagine: 336
Immagini: b/n e colori
Confezione: rilegato
Casa editrice: Canova
Anno edizione: