INCONTENIBILI
di Elisa Prete

Il volume ripercorre con ampia visione contestuale e ricchezza di dettagli i rapporti intercorsi tra artisti e gallerie, in Italia e Francia, negli anni ’60 e ’70 del Novecento. Mostre, happening, performance, dibattiti, conflitti – eventi indispensabili alla comprensione delle vicende dell’arte nei decenni successivi fino ai nostri giorni. Dalla fine degli anni ’50, la trasformazione e liberazione dell’oggetto artistico, l’instaurarsi di un inedito rapporto con il pubblico, lo sconfinamento tra discipline e linguaggi diversi, rendono necessario anche un aggiornamento dei criteri di scelta e della prassi espositiva. Dinanzi all’insorgere di nuovi modi di comunicazione e correnti di pensiero, sono le gallerie private a cogliere in anticipo, rispetto alle istituzioni pubbliche, le istanze del cambiamento.