IL BALUARDO DELLA SERENISSIMA
di Sante Rossetto

Il “baluardo della Serenissima” è la città di Treviso, l’unico centro della terraferma veneziana non conquistato dalla coalizione di Cambrai. E proprio dalla città del Sile è partita l’azione di riconquista, conclusa dopo quasi otto anni, del Veneto, del Friuli e della Lombardia fino all’Adda. La guerra di Cambrai ha segnato in maniera determinante e definitiva l’esistenza della Repubblica. Che da Stato di valenza europea ha dovuto ridurre le sue ambizioni a più limitati orizzonti. Questo lavoro storico ripercorre i più importanti avvenimenti bellici che hanno interessato non solo la Dominante ma anche l’Italia. L’autore descrive, con ricerche d’archivio, come si svolgeva la vita dei sudditi trevigiani che dovevano convivere con migliaia di turbolenti mercenari alloggiati nelle loro case. Si occupa della quotidianità attraverso l’analisi delle sentenze del tribunale del Maleficio (penale), le due apparizioni della Madonna nel 1510 e 1511, le tattiche militari
dei celebri condottieri al soldo della Serenissima e degli Stati europei. Sullo sfondo di questo periodo frenetico di azioni e violenze raccapriccianti si svolge la costruzione delle mura trevigiane ancora oggi, dopo oltre cinquecento anni, testimonianza concreta di un feroce conflitto che ha visto gran parte dell’Europa schierata contro la Repubblica.
In appendice un regesto dei Condottieri e l’iconografia a colori dei principali protagonisti, un glossario, tavole dei pesi, misure e monete, indici dei nomi e dei luoghi.